La Strategia di Lisbona nel Lazio

RSS News

cerca nel sito   vai cerca

News

giovedì 25 settembre 2008

A Frascati la Notte dei ricercatori

 

Il 26 settembre a Frascati, nell'ambito della 'Settimana della Scienza' (22-27 settembre), per il terzo anno consecutivo la Notte dei Ricercatori avvicinerà i cittadini alla ricerca. Evento promosso e sostenuto dall'Unione europea, la Researchers' Night è stata presentata in una conferenza stampa dall'assessore regionale a Cultura, spettacolo e sport Giulia Rodano, dall'astronauta ed europarlamentare Umberto Guidoni, presidente di Frascati Scienza, da Giovanni Mazzitelli, responsabile della comunicazione dell'evento e da Antonio Mercuri, presidente del Consiglio Comunale di Frascati. L'evento si terrà sotto l'Alto patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio del ministero degli Affari esteri, e si svolgerà contemporaneamente in oltre 40 siti europei, vedendo coinvolte 8 Regioni italiane (Campania, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Trentino Alto Adige e Valle d'Aosta).
Eos (Eyes On Scientists), questo il nome del progetto presentato nella Researchers' Night 2008, curato dal responsabile scientifico Catalina Curceanu ,è risultato nuovamente il primo dei progetti italiani selezionati. Ideato da Frascati Scienza, il progetto vede la collaborazione degli Enti di ricerca presenti nell'area di Frascati (Cnr, Enea, Esa-Esrin, Inaf, Infn, Università di Tor Vergata), dell'assessorato alle Politiche culturali del Comune di Frascati, dell'Ata, dell'associazione Eta Carinae, il contributo della Regione Lazio (tramite gli assessorati a Cultura, spettacolo e sport e Sviluppo economico, ricerca, innovazione e turismo, della Filas, della Comunità montana Castelli Romani e Prenestini e il patrocinio della Provincia di Roma, dell'Ente Parco Regionale dei Castelli Romani, del Comune di Grottaferrata e del Comune di Monte Porzio Catone.
Sulla base del successo delle passate edizioni, che hanno visto la partecipazione di oltre 10.000 persone, Frascati Scienza con EOS (Eyes On Scientists) intende dunque proseguire quest'opera di divulgazione e di avvicinamento della ricerca al grande pubblico iniziata nel 2006, rendendo sempre più fruibile l'evento.
Il programma prevede laboratori aperti con percorsi scientifici guidati, dibattiti e conferenze, osservazioni stellari, proiezioni cinematografiche ed eventi musicali, oltre ad attività ludiche per i bambini.
Tutti le informazioni sul programma della Researchers' Night 2008 sono disponibili sui seguenti siti: